SERVIZI DI CONTROLLO

Addetti a controlli preliminari e di accesso al pubblico

Con il Decreto Ministeriale del 6 Ottobre 2009 il Ministero degli Interni ha regolamentato la figura professionale dell’addetto ai servizi di controllo (ASC).

Il personale ASC di P & P SERVIZI FIDUCIARI S.r.l. è tenuto costantemente aggiornato sulle novità giuridico-normative, tecniche e psicologico-sociali, con particolare riguardo alla conoscenza delle disposizioni in materia di prevenzione incendi, salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; primo soccorso sanitario; disposizioni normative e capacità relazionali di contatto con il pubblico.

Gli Addetti ai Servizi di Controllo, operativi 24 ore su 24 ed operanti su territorio nazionale ed internazionale, sono abilitati a svolgere le attività prescritte dall'art.5 del DM del 6 Ottobre 2009:

CONTROLLI PRELIMINARI

Sono finalizzati a garantire il regolare svolgimento delle attività quali osservazione dei luoghi per verificare la presenza di materiale che possa mettere a repentaglio l'incolumità o la salute delle persone, attuazione di iniziative finalizzate all'accessibilità delle vie di fuga.

In particolare:

  1. osservazione sommaria dei luoghi per verificare la presenza di eventuali sostanze illecite o oggetti proibiti, nonché di qualsiasi altro materiale che possa essere impropriamente utilizzato mettendo a rischio l'incolumità o la salute delle persone, con obbligo di immediata comunicazione alle Forze di Polizia e alle altre Autorità o strutture pubbliche competenti;
  2. adozione di ogni iniziativa utile ad evitare che sia creato ostacolo o intralcio all'accessibilità delle vie di fuga e comunque a garantire il regolare svolgimento delle attività di intrattenimento.

CONTROLLI ALL'ATTO DELL'ACCESSO DEL PUBBLICO

Sono necessari per la gestione e la regolamentazione dei flussi di pubblico e dei mezzi, per la verifica del titolo di accesso e per la dissuasione dall'accesso non autorizzato.

In particolare:

  1. presidio degli ingressi dei luoghi e regolamentazione dei flussi di pubblico;
  2. verifica dell'eventuale possesso di un valido titolo di accesso qualora previsto e, nel caso di biglietto nominativo o di un'età minima prevista per l'accesso, verifica del documento di riconoscimento e del rispetto delle disposizioni che regolano l'accesso;
  3. controllo sommario visivo delle persone, volto a verificare l'eventuale introduzione di sostanze illecite, oggetti proibiti o materiale che comunque possa essere pericoloso per la pubblica incolumità o la salute delle persone, con obbligo di immediata comunicazione alle Forze dell'Ordine ed alle altre Autorità o strutture pubbliche competenti.

CONTROLLI ALL'INTERNO DEL LOCALE

Sono necessari al rispetto delle disposizioni, prescrizioni o regole di comportamento ed al concorso nelle procedure di primo intervento.

Nello specifico:

  1. attività generica di osservazione per la verifica del rispetto delle disposizioni, prescrizioni o regole di comportamento stabilite da soggetti pubblici o privati;
  2. concorso nelle procedure di primo intervento, che non comporti l'esercizio di pubbliche funzioni, né l'uso della forza o di altri mezzi di coazione o l'esposizione a profili di rischio, volto a prevenire o interrompere condotte o situazioni potenzialmente pericolose per l'incolumità o la salute delle persone. Resta fermo l'obbligo di immediata segnalazione alle Forze dell'Ordine e alle altre Autorità o strutture pubbliche competenti, cui, a richiesta, deve essere prestata la massima collaborazione.

Ai sensi della normativa vigente, gli Addetti ai Servizi di Controllo di P & P SERVIZI FIDUCIARI S.r.l. applicano le loro competenze operative nei seguenti ambiti:

  • Nei luoghi aperti al Pubblico ove si effettuano attività di intrattenimento e di pubblico spettacolo, ad esempio: manifestazioni sportive, sociali, culturali, ricreative, discoteche, concerti, parchi divertimento, cinema e multisala, teatri, ...
  • Nei Pubblici Esercizi quali strutture ricettive, esercizi in cui si servono alimenti e bevande e/o si svolge gioco autorizzato e comunque tutti quelli definiti dal Capo II del TULPS 18 Giugno 1931 n.773. rientrano nella categoria: alberghi, ristoranti, bar, hotel, residence e villaggi turistici; sale gioco e sale scommesse, sale slot e sale bingo, ...
  • Negli spazi parzialmente e temporaneamente utilizzati a fini privati, ma comunque inseriti in luoghi aperti al Pubblico come i centri commerciali, ad esempio.
  • Richiedi Maggiori Informazioni
Servizi di Controllo in luoghi pubblici